ERIK GASPARINI ARCHITETTO - RESPONSABILE TECNICO

(studio gasparini+ings)

 

Sono convinto che il corretto approccio nell’affrontare un intervento di riqualificazione edilizia debba tenere conto del raggiungimento di tre requisiti fondamentali: RISPARMIO ENERGETICO, FUNZIONALITÀ ED ESTETICA. Loos diceva: “un cambiamento che non sia un miglioramento è un peggioramento”. Per ottenere tali obiettivi si rende necessaria una fase iniziale di analisi finalizzata all’individuazione delle problematiche insite nell’edificio e nelle sue parti: STRUTTURA PORTANTE, ISOLAMENTI TERMO-ACUSTICI, CHIUSURE OPACHE, IMPIANTISTICA E RIFINITURE. Quest’analisi potrà essere esaustiva soltanto attraverso il coinvolgimento di diverse figure professionali in grado di dare il proprio apporto relativamente all’ambito di competenza. L’obbiettivo di RIQUALIFICACONOI consiste nell’impostare e realizzare interventi edilizi in modo corretto, accompagnando il committente per tutto il percorso di riqualificazione: dalle scelte iniziali alla completa realizzazione delle opere. 


EMILIANO BONINI - RESPONSABILE SERRAMENTI (IRS SPA)

 

I serramenti della vostra casa sono il punto condiviso tra l’interno e il mondo esterno. Vi permettono, una gradevole atmosfera e confort abitativo, quindi benessere e salute per tutti voi. FORO FINESTRA. Da qui si hanno dispersioni di calore intorno al 30% e oltre.  Ecco perché l’analisi con l’utilizzo dei migliori materiali, supportati da progetti di posa condivisi, possono ridurre moltissimo le dispersioni. Il PVC si propone come materiale estremamente prestazionale, con ampia gamma di effetti, possibilità di bicolori, con manutenzione praticamente nulla. 

Finestre, portefinestre, portoncini d’ingresso, cassonetti, sistemi scorrevoli, scuri e persiane, testimoniano la vastissima versatilità progettuale. 

Materiale largamente utilizzato nel terziario, si sta diffondendo sempre più anche sul residenziale. 

OTTIMO PER RIQUALIFICAZIONI.



FABIO BELLI - RESPONSABILE  ISOLAMENTI (GIBEL SRL)

 

ISOLAMENTO A CAPPOTTO. Realizzato esternamente o internamente, consiste in un vero e proprio rivestimento termico per la struttura del fabbricato e rappresenta una fonte di investimento per il futuro della propria abitazione nel rispetto del Risparmio Energetico. 

ESTERNAMENTE. Un cappotto termico efficace, si può realizzare utilizzando prodotti sintetici come EPS o Polistirolo, o prodotti naturali quali Lana di Roccia o Fibra di Legno. Altra soluzione può essere quella della Parete Ventilata, composta da più elementi che insieme sviluppano un vero e proprio sistema di riscaldamento,raffrescamento e ventilazione naturale. Il rivestimento della facciata consente di configurare un edificio in maniera originale ed esteticamente gradevole, mediante diverse finiture: dal semplice intonaco civile a rivestimenti in legno, ceramica o pietra naturale.

INTERNAMENTE. Il sistema costruttivo a secco risolve numerose problematiche: antisismica, termica, acustica, tempistiche di cantiere e alloggio degli impianti tecnici senza opere murarie. E’ basato sull’utilizzo di Gesso Fibrato, più comunemente Cartongesso, che  associato ad isolanti risulta la scelta vincente nella riqualificazione. Gli isolanti più comuni sono quelli fibrosi naturali e riciclabili, come la Lana di poliestere, vetro, roccia o pecora e la Fibra di legno o mais. Inoltre vi sono i Multi Riflettenti o Sottovuoto con Nanotecnologie, cioè isolanti a basso spessore che ottimizzano spazi e ingombri , con alte prestazioni energetiche.

LUCA MUNZITTU - RESPONSABILE IMPIANTI (TRIEX SNC)


Oggi abbiamo la fortuna di poter creare impianti di riscaldamento ad altissima efficienza energetica che, abbinati a CALDAIE A CONDENSAZIONE DI ULTIMA

GENERAZIONE, PANNELLI SOLARI TERMICI E GENERATORI A BIOMASSA CON FIAMMA INVERSA permettono di ridurre il consumo di gas in edifici tradizionali in maniera sostanziale. E’ inoltre possibile installare impianti di ricircolo e recupero meccanici che danno la possibilità  di microfiltrare l’aria in ambiente senza il bisogno di aprire le finestre con consumi inutili ed accesso a fastidiose polveri e pollini allergenici.

Possiamo elaborare impianti di riscaldamento e raffrescamento in pompa di calore, in edifici con classificazione energetica superiore alla A che permettono di eliminare completamente l’utilizzo del metano ma soprattutto danno  la possibilità all’utente finale di  adattare il giusto impianto al proprio alloggio con tutte le richieste annesse.